Appuntamenti sull'immagine. Scritti di immagini, fotografie e spettatori
blog in collaborazione con l'associazione Pinco Palla
2014

Appuntamenti sull'immagine rientra nel progetto blog di Pinco Palla del quale mi sono occupato per un anno scrivendo e pubblicando regolarmente una serie di articoli che affrontano problematiche storiche ed attuali legate alle immagini, alla fotografia e riflettono sul ruolo dello spettatore contemporaneo.

 

Dovunque ci sono immagini, pezzi di realtà o di finzione, pezzi di idee o di pensieri... dovunque siamo chiamati ad essere spettatori, consapevoli o inconsapevoli.

Spettatori nello spazio dove potevamo ammirare il nostro pianeta (LIFE), nella Parigi d'inizio secolo a testa in su (Eugène Atget), nei giochi di estraniazione (Irene Kung, Sandy Skoglund), nei dettagli della natura (Karl Blossfeldt) e dell'hyperphoto (Jean-François Rauzier), nei volti di un'epoca (August Sander), nella fotografia in rapporto alla pittura (Elina Brotherus) e al cinema (i fratelli Lumière e Georges Méliès, Chris Marker, Hiroshi Sugimoto), nell'avvento dell'immagine a colori (William Eggleston), nella posizione attribuitaci (a teatro, di fronte un quadro, al cinema) o di fronte alla tragedia (naufragio della Costa Concordia), nei nuovi modi di raccontare il paesaggio (Joel Sternfeld, Alessandro Imbriaco e Tommaso Bonaventura) e il quotidiano (Richard Billingham), influenzati dalle immagini (Bruno Metra e Laurence Jeanson, Eugène Delacroix), dalla tecnologia (Evan Baden) e dall'informazione (fotografie di guerra dal 1853 al 2014 e Thomas Ruff) per tornare infine all'origine dell'immagine fotografica (Mario Cresci) e dell'immagine digitale (Simone Bergantini). Né fotografi né soggetti: solo il medium.